Genova, P.zza Verdi 4/4 - 16121

IL FUTURO
UOMO, AMBIENTE, ANIMALI
Santa Margherita Ligure
29 e 30 agosto 2019 In che mondo vivremo? I cambiamenti climatici, la crescita della popolazione mondiale, i nuovi scenari aperti dall’ingegneria genetica e dalla robotica sono altrettante sfide per il nostro futuro. Lo sviluppo tumultuoso delle scienze e della tecnologie pone continuamente problemi inediti riferibili non solo alle zone di frontiera dell’esitenza umana - come la nascita e la morte - ma anche alla vita quotidiana di tutti noi. Nell’immagine del futuro, da un lato, confluiscono speranze e timori che a tratti oscurano quel che davvero sta accadendo nelle nostre città come nei laboratori di ricerca, dall’altro, le stesse dimensioni del cambiamento aprono grandi ambiti di incertezza. Occorre aggiungere che negli ultimi decenni il progresso scientifico ci ha fornito strumenti prima impensabili per migliorare la società e la nostra vita ma, per ottenere risultati concreti, è necessario operare in modo coordinato su molteplici livelli:etico, scientifico, tecnologico, economico, sociale. Per questo la bioetica, in ragione della sua vocazione interdisciplinare, è chiamata in causa.

Perché siamo lontani dal concetto di tutela degli animali

Di Paolo Treglia – CEDA (comitato europeo difesa animali)

ONLUS Sezione Campania

Sul BURC n. 21 del 15 aprile 2019 è stata pubblicata la legge regionale della Campania n. 3 dell’11 aprile 2019 contenente le “Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo”. Quanto regolamentato dalla Regione deve attenersi a quanto stabilito dalla Legge Quadro del 14 agosto 1991, la numero 281 “Legge quadro in materia di tutela degli animali d'affezione e prevenzione del randagismo”. Questa legge ha il merito di aver posto l’Italia tra i primi paesi ad aver dimostrato una sentita coscienza verso gli animali perché ha abrogato la soppressione dei randagi nei canili, dando a questi ultimi la possibilità di vivere in strutture di accoglienza e di essere adottati dalle famiglie. Unisce però due aspetti diversi. Fa riferimento, infatti, sia alla tutela degli animali siaalla prevenzione del randagismo che, invece, attiene alla tutela della salute pubblica e dell’ambiente.

Programma 12 aprile

15 maggio 2019 | Sala dei Giganti - Padova

Il convegno si pone l’obiettivo di approfondire le motivazioni che sono alla base delle scelte alimentari e come queste ultime possono influenzare i parametri del benessere psicofisico nell’uomo. Sarà affrontato il tema dell’evoluzione dell’alimentazione nel genere Homo, degli aspetti etici delle scelte alimentari e della relazione tra alimentazione e salute.
Saranno infine approfonditi aspetti relativi all’impatto delle scelte alimentari sull’ambiente, con particolare riferimento all’antibiotico-resistenza, e il ruolo che le scelte alimentari possono avere nella generazione della diversità (micro)-biologica nell’uomo.

InformazIoni – Servizio formazione e sviluppo delle professioni - Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, V.le dell’Università, 10 - 35020 Legnaro (Padova) - Tel.: 049 8084180 | e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

ISTITUTO ITALIANO DI BIOETICA

in collaborazione con

SOCIETÀ DI LETTURE E CONVERSAZIONI SCIENTIFICHE

Sede: IIB Piazza Verdi 4/4  ore 17-20

LA MORTE E IL MORIRE NELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA QUESTIONI BIOETICHE DI FINE VITA

 

Mercoledì  8 maggio 2019 ore 14,30 presso il DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE dell'Università di Genova (CORSO PODESTÀ, 2), Aula Magna

si tiene il convegno 

CONDIVIDERE IL PESO DELLA DISABILITA’: LA FAMIGLIA RISORSA O LIMITE?

 programma

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account